Benvenuti nel mondo di "Quota 2000"

Ciao!!!

Mi chiamo Giovanni Mazzanti, Giò per gli amici. Sono l'autore del libro "QUOTA 2000 - Escursioni sulle dieci più alte vette dell’Appennino Tosco-Emiliano tra natura, storia e ricordi ".

Un libro che vi ha guidato alla scoperta delle bellezze dell'alto Appennino Tosco-Emiliano.

E' una terra meravigliosa, che sa sempre stupire e incantare chi è disposto a visitarla con amore e rispetto.

In questo sito ci sono tutte le informazioni sul libro "QUOTA 2000".

E' una specie di "curriculum vitae": per suggerimenti e contatti, scrivetemi all'indirizzo e-mail mazzanti.giovanni@gmail.com.

Ma visto che ormai il libro è esaurito... voglio allargare gli orizzonti e far diventare questo sito il diario delle mie escursioni più recenti in Appennino e sulle Alpi.
Per condividere con chi ama la montagna le emozioni sempre nuove che sa regalare...

Buon divertimento e... ci vediamo sul crinale!
P.S.: IL SITO HA SUPERATO ANCHE QUOTA 23000 VISITE!!!!
Ventitremila grazie a tutti i visitatori, anche se - come sempre - non per questo il nome del sito cambierà...

===================================
Subito sotto a questa sezione introduttiva, trovate "UN VIDEO dalla MONTAGNA". Immagini girate sulle nostre montagne che hanno lo scopo di far conoscere e promuovere turisticamente l'Appennino Tosco-Emiliano e le Alpi.

Dopo un lungo silenzio, e dopo la Ferrata del Monte Contrario, eccovi la piccola impresa compiuta con l'amico Massimo Salicini il 29-30/09/2014: salita al Breithorn Occidentale (4165 m) da Cervinia (2050 m) con pernotto al Rifugio Guide del Cervino alla Testa Grigia (3480 m). Potremmo definirla in breve: "più forti della sfiga"....
===================================
Subito dopo "UN VIDEO dalla MONTAGNA", eccovi la rubrica musicale "MUSICA e MONTAGNA" per unire idealmente montagna e musica: un video musicale fra i miei preferiti. Anche voi potete proporre video-musicali scrivendo all'indirizzo e-mail mazzanti.giovanni@gmail.com

Godetevi ora il video "artigianale" girato dal sottoscritto al Concerto di Ligabue, Stadio Dall'Ara di Bologna, 13/09/2014. Io e la mia "piccola-grande cucciola" ci siamo divertiti alla grande con la musica del Liga.
Buona musica, dunque, e Buona Montagna!
===================================

Gio, Danilo, Mauro, Rita, Sara sul M.Sirente (2348 m, Abruzzo) 17.05.2015

Con Mauro Pini e 2 m di neve nella Valle del Silenzio (6/3/2015)

mercoledì 24 giugno 2009

Venerdì 3 luglio 2009, alle ore 21:00 a Ravenna, in collaborazione con la locale Sezione del CAI, si è tenuta la prima - ma spero non l'unica - presentazione di Quota 2000 in riva al mare. Mare e montagna, due aspetti diversi del nostro meraviglioso territorio, uniti per conoscersi l'un l'altro e per promuovere il proprio valore ambientale, storico e artistico.
L'ampia e funzionale sala P. Paolo D'Attorre di Casa Melandri, via Ponte Marino 2, nello splendido centro storico di Ravenna (v. sito http://www.turismo.ra.it/contenuti/index.php?t=servizi_congressistica&id=5&cat=2) ha costituito una cornice superba all'evento. E il proiettore del CAI Ravenna è stato senza dubbio il migliore che mi sia capitato di usare finora, garantendo immagini nitide e colori vivissimi.
Un motivo in più, quindi, per ringraziare sentitamente il CAI Ravenna e i suoi soci, che hanno voluto sostenere Quota 2000 promuovendo in modo impeccabile l'evento (inserito tra l'altro nel programma di manifestazioni Ravenna Bella di Sera 2009, v. sito http://www.comune.ra.it/pagine/index.php?t=eventi&id=482&ref=0), intervenendo numerosi alla presentazione e acquistando molte copie del libro. Un particolare ringraziamento al Presidente del CAI Ravenna, Elisabetta Baldrati, che ha fatto una lusinghiera introduzione al libro.
Grazie anche a tutti i numerosi non-soci presenti, che - incuriositi dalla manifestazione - sono entrati nella sala e hanno seguito la presentazione.

Giovanni Mazzanti

martedì 23 giugno 2009

QUOTA 2000 IN TOUR ESTIVO!!!
Come per i grandi gruppi rock (della serie fai un po' meno il "gasato"...) anche il libro QUOTA 2000 va in "tourneè estiva", nel senso che grazie all'interesse e alla disponibilità di enti per la promozione del turismo, comunità montane, sezioni locali del CAI, etc. sono già in programma molte presentazioni estive sul territorio, nell'ambito di manifestazioni culturali ed economiche. E questo non solo in alto Appennino, ma nell'intera regione Emilia-Romagna, fino al mare, e anche in Toscana! Infatti una di queste presentazioni è in programma a RAVENNA (Appennino e Riviera uniti per la promozione delle bellezze naturali ed artistiche del nostro territorio, un sogno che si realizza!), un'altra nell'incantevole Parco dell'Orecchiella, nell'alta Garfagnana (LU).
L'elenco completo delle presentazioni è il seguente:
1) sabato 13 giugno 2009 ore 18:30 a Pavullo nel Frignano (MO), Via Giardini 15, presso la sala consiglio della Comunità Montana del Frignano, nell'ambito della 16a Fiera dell'Economia della Montagna, in collaborazione con la Comunità Montana del Frignano, il Parco Regionale del Frignano ed il Comune di Pavullo nel Frignano;
2) venerdì 3 luglio 2009 ore 21:00 a Ravenna, nella sala Melandri presso Piazza del Popolo, in collaborazione con la Sezione CAI di Ravenna ed il Comune di Ravenna;
3) domenica 19 luglio luglio 2009 ore 15:00 al Centro Visitatori dell'Orecchiella (LU), in collaborazione con il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano;
4) lunedì 3 agosto 2009 ore 21:00 a Fanano (MO), Piazza Corsini, in collaborazione con il Parco Regionale del Frignano ed il Comune di Fanano (vedi sito http://www.parks.it/parco.frignano/man_dettaglio.php?id=2670);
5) mercoledì 5 agosto 2009 ore 21:00 a Fiumalbo (MO), Piazza Umberto I, in collaborazione con il Parco Regionale del Frignano ed il Comune di Fiumalbo (vedi sito http://www.parks.it/parco.frignano/man_dettaglio.php?id=2675);
6) mercoledì 19 agosto 2009 ore 21:00 a Sestola (MO), Piazza della Vittoria, in collaborazione con il Parco Regionale del Frignano ed il Comune di Sestola (vedi sito http://www.parks.it/parco.frignano/man_dettaglio.php?id=2686);
7) sabato 22 agosto 2009 ore 21:00 a Lizzano in Belvedere (BO), presso il Fondaccio, nell'ambito della Festa del Mirtillo, in collaborazione con il Parco Regionale del Corno alle Scale ed il Comune di Lizzano in Belvedere.

Vi basta? Attenti dunque, perchè rischio di perseguitarvi anche mentre siete in vacanza...
Scherzi a parte, un grazie di cuore a tutti gli enti che hanno dato la loro disponibilità e il loro tempo per l'organizzazione degli eventi sopraelencati.

Giovanni Mazzanti
Nuova Edizione Tamari di Quota 2000.
A fine maggio 2009 è uscita la nuova edizione del libro Quota 2000 per i tipi della Tamari Montagna Edizioni. Ho preso questa decisione per le notevoli difficoltà incontrate nella distribuzione alle librerie della precedente edizione a cura della ARACNE Editrice.
La nuova edizione è sostanzialmente inalterata rispetto alla vecchia, a parte alcune interessanti modifiche ed aggiunte:
- 3 nuove foto scattate nell'Aprile 2009 e inserite al Capitolo 9 dedicato al Corno alle Scale;
- 3 nuove foto scattate nell'inverno 2009 e inserite al Capitolo 2, insieme a 2 nuovi sottoparagrafi .
Di questi sottoparagrafi:
* il primo compare al Paragrafo 2.3 ed è dedicato all’insidia valanghe, con nuovi consigli tratti dal corso di escursionismo invernale che ho frequentato al CAI Bologna da gennaio a marzo 2009 sotto la guida del mitico Mauro Pini, che mi ha consentito tra l'altro di conoscere tanti ragazzi e ragazze davvero in gamba in tutti i sensi;

* il secondo sottoparagrafo compare al Paragrafo 2.4 ed è dedicato ad ARVA, pala e sonda, strumenti indispensabili per il recupero in valanga (v. foto a fianco), come ho appreso sempre al corso di escursionismo invernale del CAI Bologna.
Da notare anche la preziosa sponsorizzazione di EMILBANCA, che ringrazio sentitamente, in particolare nella persona di Giulio Manenti, inossidabile tuttofare nei rapporti con i soci. Grazie ad EMILBANCA ho potuto ridurre le spese sostenute per questa nuova edizione, i cui utili pure intendo dividere con il CAI Bologna (se ce ne saranno, beninteso…).
Comunque tra vecchia e nuova edizione le copie vendute sono ormai 500, una quota lusinghiera.
Un grazie di cuore a tutti quelli che hanno acquistato e sostenuto in varie forme Quota 2000.


Giovanni Mazzanti


lunedì 22 giugno 2009

Domenica 21 giugno 2009 ho avuto il piacere di partecipare alla Festa delle Ciliegie a Santa Maria di Labante (o più in breve Labante), piccolo borgo dell’Appennino bolognese sito nel comune di Castel d’Aiano, a 750 m. di altitudine. Labante si estende lungo la verde e stretta Val d’Aneva, che prende il nome dal torrente che la percorre e nel quale in passato ho fatto memorabili pescate di trote fario.
A pochi passi dal paese si trova la Cascata di San Cristoforo, davvero unica per le sue caratteristiche e che vi consiglio di visitare. Dall’alta rupe scende acqua di sorgente calcarea-fosforosa che, bagnando ogni meandro della roccia formatasi con lo stesso scorrere dell’acqua, deposita calcite sui supporti vegetali e accresce così con impressionante rapidità la formazione della roccia, che nel luogo è chiamata “spunga”: in realtà si tratta di travertino. All’interno delle concrezioni create dalla cascata si trovano le omonime Grotte di San Cristoforo, dagli esperti in materia dette “primarie” e ritenute per le loro caratteristiche le più importanti d’Italia e non solo. Il tutto è circondato da un verde parco sovrastato e arricchito dalla seicentesca Chiesa di San Cristoforo, in sasso e recentemente restaurata: il campanile della chiesa è interamente costruito con il travertino delle grotte. Il travertino delle Grotte di Labante è stato utilizzato anche nell’acropoli e nella necropoli della città etrusca di Marzabotto. La Regione Emilia Romagna ha inserito quest’area nel contesto SIC (Sito di Importanza Comunitaria). Per dettagli, visitate i siti http://www.sagreinemilia.it/sagre/fiera_antichi_mestieri.asp e http://www.webalice.it/shovemustgoon/grotte_di_s_cristoforo_di_labante.html

Giovanni Mazzanti


venerdì 12 giugno 2009

Quota 2000 a PAVULLO DEL FRIGNANO (MO)
Sabato 13 giugno 2009 ore 18:30 a Pavullo nel Frignano (MO) presso la sala consiglio della Comunità Montana del Frignano, nell'ambito della 16a Fiera dell'Economia della Montagna si è tenuta una nuova presentazione del libro Quota 2000.
Ringrazio anzitutto la Comunità Montana del Frignano - e in particolare il Presidente Alessandro Tebaldi e i suoi collaboratori - che mi hanno dato questa opportunità.
Un sentito grazie anche al Parco Regionale del Frignano (vedi sito web http://www.parks.it/parco.frignano/index.html) e al Comune di Pavullo nel Frignano (http://www.pavullonline.it/fierapavullo/), che hanno collaborato all'organizzazione dell'evento.
Un ringraziamento speciale al Direttore del Parco Regionale del Frignano, Valerio Fioravanti, che ha presenziato all'evento, dispensando giudizi lusinghieri sul mio libro. Sono complimenti assai graditi proprio perchè provengono da chi - come lui - è nato e vive ai piedi dei monti di cui parla Quota 2000, li conosce come le proprie tasche e lavora per promuovere e difendere il loro territorio.
Infine un grazie doveroso a Enrico Malmusi, fedelissimo sostenitore del mio libro, che non si è voluto perdere nemmeno questa presentazione, e con il quale ho trascorso - insieme alla mia famiglia - una piacevolissima serata al ristorante Belvedere di Gaiato, presso Pavullo (tigelle, anzi, crescentine, da non perdere!).

Giovanni Mazzanti

giovedì 11 giugno 2009

Giovedì 11 giugno 2009 alle 21:00 presso la sede CAI Bologna, Via Cesare Battisti 11/a, Bologna, è stato proiettato in anteprima il documentario "Montovolo - Storia, Natura e Leggenda" (testi degli amici Simone de Lorenzi, Maria Mattucci, Ruben Maria Soriquez,
regia di Ruben Maria Soriquez), dedicato alla montagna simbolo della valle del Reno, intrisa di sacralità e di mistero..
Il documentario - nato da una cooperazione tra l'associazione culturale Eco-Logica-Mente, il CAI Bologna e gli enti locali del territorio - è veramente splendido: una carrellata di immagini della natura e del territorio, dell'arte e della storia, dei miti e delle leggende che convivono ai piedi, sui fianchi e sulla cima del monte.
Denso di poesia e di spettacolarità ad un tempo, impreziosito da ottimi testi e dalle interviste a vari personaggi, tra i quali lo storico Renzo Zagnoni, è coronato dalla suggestiva colonna sonora, sempre opera degli autori Simone de Lorenzi e Ruben Maria Soriquez.
Trovate il DVD del documentario presso la sede del CAI Bologna: non fatevelo scappare!
Giovanni Mazzanti

lunedì 8 giugno 2009

Lunedì 8 giugno 2009 alle ore 18:00, nell'ambito della mostra fotografica "Cartoline della montagna" di Federico Tais (da non perdere, v. sito http://www.federicotais.it/) che si tiene dal 1 Giugno al 5 Luglio nella libreria Feltrinelli International, Via Zamboni 7/b, 40126 Bologna, c'è stato un interessante dibattito sulla Montagna e sul ruolo del Club Alpino Italiano. Sono intervenuti:
* Federico Tais, che ha raccontato la sua esperienza di fotografo professionista "convertitosi" alla passione per la montagna, passione che gli ha fatto percorrere in solitaria e con in spalla la sua pesante attrezzatura tutta l'alta via n.1 delle Dolomiti (da Braies a Belluno) scattando foto stupende - alcune delle quali esposte nella libreria Feltrinelli International;
* Francesco Motta, vice-presidente del Gruppo Regionale CAI Emilia-Romagna, che ha ricordato le origini e il ruolo storico del CAI come promotore della conoscenza della montagna a 360° (non solo dal punto di vista alpinistico ed escursionistico, ma anche da quello scientifico e culturale) e ha raccontato aneddoti ed episodi occorsigli nella Alpi e in particolare in Val d'Aosta;
- Vinicio Ruggeri, presidente del CAI Bologna, che - come esempio attuale di questa storica vocazione del CAI - ha illustrato le molteplici attività svolte dal CAI Bologna (corsi, escursioni, studi scientifici, attività sociali);
- il sottoscritto, Giovanni Mazzanti, interpellato da Federico con la domanda retorica "l'Appennino Tosco-Emiliano è vera montagna?". Gli ho risposto con una carrellata di foto tratte in gran parte dal libro Quota 2000 e che mostrano come l'Appennino Tosco-Emiliano sia "montagna sul serio", e che proprio per questo va affrontato con attenzione, attrezzatura, esperienza, conoscenza e preparazione all'altezza, strumenti tutti che il CAI e i corsi che esso propone consentono di conseguire.
Al riguardo una piccola "chicca" accaduta in diretta.
Non mi sto riferendo alle inenarrabili difficoltà per proiettare la presentazione in powerpoint (schermo LCD non collegato, non settato correttamente, etc. etc.), ma a una "pastiche" tra me e una gentile esponente del pubblico, una signora "ricca d'anni e di esperienza". Mentre inizio la presentazione, ponendo a tutti la domanda che ritengo retorica "l'Appennino Tosco-Emiliano è vera montagna?" - e alla quale quindi credo ovvio tutti rispondano "SI'" - la signora si affretta a rispondere ad alta voce con un bel "NO", scuotendo laconicamente il capo. E io ovviamente subito a contraddirla, con dotte e varie argomentazioni. Ma lei non cessa di fissarmi ciondolando il capo con disapprovazione. Della serie: "Fantozzi alla presentazione...".
Scherzi a parte: è veramente duro a morire il pregiudizio che l'Appennino sia una montagna di serie B. Se qualcuno la pensa così, mi contatti all'indirizzo mazzanti.giovanni@gmail.com e lo porterò in un paio di posti dove sono certo che cambierà idea... :-)
W l'Appennino!

Giovanni Mazzanti

UN VIDEO dalla MONTAGNA: Giò e Max. Salicini sul Breithorn Occidentale (4165 m) 28/09/2014

Musica e Montagna: "LIGABUE"Mondovisione Tour - 13/09/2014, Stadio Dall'Ara, Bologna

Quota 2000 in TV!!!! Da è-TG-BOLOGNA del 15 luglio 2010...

VIDEO-TRIBUTO ALL'APPENNINO (by Mauro Penza and the staff of regione Emilia Romagna)