Benvenuti nel mondo di "Quota 2000"

Ciao!!!

Mi chiamo Giovanni Mazzanti, Giò per gli amici. Sono l'autore del libro "QUOTA 2000 - Escursioni sulle dieci più alte vette dell’Appennino Tosco-Emiliano tra natura, storia e ricordi ".

Un libro che vi ha guidato alla scoperta delle bellezze dell'alto Appennino Tosco-Emiliano.

E' una terra meravigliosa, che sa sempre stupire e incantare chi è disposto a visitarla con amore e rispetto.

In questo sito ci sono tutte le informazioni sul libro "QUOTA 2000".

E' una specie di "curriculum vitae": per suggerimenti e contatti, scrivetemi all'indirizzo e-mail mazzanti.giovanni@gmail.com.

Ma visto che ormai il libro è esaurito... voglio allargare gli orizzonti e far diventare questo sito il diario delle mie escursioni più recenti in Appennino e sulle Alpi.
Per condividere con chi ama la montagna le emozioni sempre nuove che sa regalare...

Buon divertimento e... ci vediamo sul crinale!
P.S.: IL SITO HA SUPERATO ANCHE QUOTA 23000 VISITE!!!!
Ventitremila grazie a tutti i visitatori, anche se - come sempre - non per questo il nome del sito cambierà...

===================================
Subito sotto a questa sezione introduttiva, trovate "UN VIDEO dalla MONTAGNA". Immagini girate sulle nostre montagne che hanno lo scopo di far conoscere e promuovere turisticamente l'Appennino Tosco-Emiliano e le Alpi.

Dopo un lungo silenzio, e dopo la Ferrata del Monte Contrario, eccovi la piccola impresa compiuta con l'amico Massimo Salicini il 29-30/09/2014: salita al Breithorn Occidentale (4165 m) da Cervinia (2050 m) con pernotto al Rifugio Guide del Cervino alla Testa Grigia (3480 m). Potremmo definirla in breve: "più forti della sfiga"....
===================================
Subito dopo "UN VIDEO dalla MONTAGNA", eccovi la rubrica musicale "MUSICA e MONTAGNA" per unire idealmente montagna e musica: un video musicale fra i miei preferiti. Anche voi potete proporre video-musicali scrivendo all'indirizzo e-mail mazzanti.giovanni@gmail.com

Godetevi ora il video "artigianale" girato dal sottoscritto al Concerto di Ligabue, Stadio Dall'Ara di Bologna, 13/09/2014. Io e la mia "piccola-grande cucciola" ci siamo divertiti alla grande con la musica del Liga.
Buona musica, dunque, e Buona Montagna!
===================================

Gio, Danilo, Mauro, Rita, Sara sul M.Sirente (2348 m, Abruzzo) 17.05.2015

Con Mauro Pini e 2 m di neve nella Valle del Silenzio (6/3/2015)

mercoledì 21 aprile 2010

Tra Casarola e Alpe di Succiso

Gran giornata, il venerdì 16 aprile 2010!!! Con i mitici Mauro Pini (AE ed AEI del CAI Bologna) e Mauro Venturoli (AE del CAI Bologna-Ovest) sono salito dall'Osteria del Barone - a 900 m.s.l.m. circa, presso la località Gabellina (RE) sotto il Passo del Cerreto - al Monte Casarola (1979 m) e quindi all'Alpe di Succiso (2017 m). Dalle Fonti di Capiola in poi, a quota 1300 m, ha fatto la sua comparsa la neve, primaverile e granulosa fin quasi alle quote più elevate. L'abbiamo affrontata con decisione, rimontando a vista la cresta est del Casarola quasi secondo la massima pendenza - e sprofondando spesso fino all'anca - finchè una lingua di terra nuda e poi una serie di roccette non ci hanno condotto in vetta al Casarola. Qui e su tutta l'aerea cresta che porta all'Alpe di Succiso ci attendeva una neve dura e compatta, quasi invernale, che ha richiesto ramponi e piccozza, vista anche la quasi costante esposizione della cresta stessa. Grande soddisfazione una volta giunti in vetta, "condita" da un pasto frugale, una spira di sole e un panorama mozzafiato a 360°, inclusa la vista del Golfo di La Spezia con in bella evidenza il promontorio di Porto Venere e le isole Palmaria e del Tino.
A differenza dell'andata, siamo scesi fino alle Fonti di Capiola seguendo dapprima il sentiero CAI 667 e la cresta nord del Casarola , e poi abbandonando il sentiero e zigzagando tra canaloni e boschi di faggio spianati dalle valanghe - tenendo però sempre sott'occhio la consistenza della neve ed evitando alcuni evidenti ed instabili accumuli di neve ventata. Abbiamo così colto i primi segni del risveglio delle marmotte: terra nerastra smossa di fresco e buchi circolari nella neve primaverile.
Il rientro a valle è stato "salutato" dalle prime gocce di pioggia di un temporale che durante la discesa ci aveva già avvisato del suo arrivo dal vicino Parmense.
E ci siamo detti a una voce: ma perchè tanti anzichè stordirsi con alcool e droghe varie non provano l'ebbrezza dell'alta montagna come abbiamo fatto noi?

Giovanni Mazzanti

Nessun commento:

Posta un commento

UN VIDEO dalla MONTAGNA: Giò e Max. Salicini sul Breithorn Occidentale (4165 m) 28/09/2014

Musica e Montagna: "LIGABUE"Mondovisione Tour - 13/09/2014, Stadio Dall'Ara, Bologna

Quota 2000 in TV!!!! Da è-TG-BOLOGNA del 15 luglio 2010...

VIDEO-TRIBUTO ALL'APPENNINO (by Mauro Penza and the staff of regione Emilia Romagna)