Benvenuti nel mondo di "Quota 2000"

Ciao!!!

Mi chiamo Giovanni Mazzanti, Giò per gli amici. Sono l'autore del libro "QUOTA 2000 - Escursioni sulle dieci più alte vette dell’Appennino Tosco-Emiliano tra natura, storia e ricordi ".

Un libro che vi ha guidato alla scoperta delle bellezze dell'alto Appennino Tosco-Emiliano.

E' una terra meravigliosa, che sa sempre stupire e incantare chi è disposto a visitarla con amore e rispetto.

In questo sito ci sono tutte le informazioni sul libro "QUOTA 2000".

E' una specie di "curriculum vitae": per suggerimenti e contatti, scrivetemi all'indirizzo e-mail mazzanti.giovanni@gmail.com.

Ma visto che ormai il libro è esaurito... voglio allargare gli orizzonti e far diventare questo sito il diario delle mie escursioni più recenti in Appennino e sulle Alpi.
Per condividere con chi ama la montagna le emozioni sempre nuove che sa regalare...

Buon divertimento e... ci vediamo sul crinale!
P.S.: IL SITO HA SUPERATO ANCHE QUOTA 23000 VISITE!!!!
Ventitremila grazie a tutti i visitatori, anche se - come sempre - non per questo il nome del sito cambierà...

===================================
Subito sotto a questa sezione introduttiva, trovate "UN VIDEO dalla MONTAGNA". Immagini girate sulle nostre montagne che hanno lo scopo di far conoscere e promuovere turisticamente l'Appennino Tosco-Emiliano e le Alpi.

Dopo un lungo silenzio, e dopo la Ferrata del Monte Contrario, eccovi la piccola impresa compiuta con l'amico Massimo Salicini il 29-30/09/2014: salita al Breithorn Occidentale (4165 m) da Cervinia (2050 m) con pernotto al Rifugio Guide del Cervino alla Testa Grigia (3480 m). Potremmo definirla in breve: "più forti della sfiga"....
===================================
Subito dopo "UN VIDEO dalla MONTAGNA", eccovi la rubrica musicale "MUSICA e MONTAGNA" per unire idealmente montagna e musica: un video musicale fra i miei preferiti. Anche voi potete proporre video-musicali scrivendo all'indirizzo e-mail mazzanti.giovanni@gmail.com

Godetevi ora il video "artigianale" girato dal sottoscritto al Concerto di Ligabue, Stadio Dall'Ara di Bologna, 13/09/2014. Io e la mia "piccola-grande cucciola" ci siamo divertiti alla grande con la musica del Liga.
Buona musica, dunque, e Buona Montagna!
===================================

Gio, Danilo, Mauro, Rita, Sara sul M.Sirente (2348 m, Abruzzo) 17.05.2015

Con Mauro Pini e 2 m di neve nella Valle del Silenzio (6/3/2015)

venerdì 17 settembre 2010

AL LIDO... IN ALTO APPENNINO!!!

E chi l'ha detto che si può andare al "lido" solo in Riviera? Anche a Fanano, stupendo “paese di pietra” nel cuore dell’alto Appennino Modenese si può stare spaparanzati al lido.
Il “lido di Fanano” sono le rive del sontuoso torrente Leo, proprio là dove esso si forma alla confluenza tra torrente Ospitale e torrente Fellicarolo. In questa località, detta “Due Ponti” per i ponti che scavalcano Ospitale e Fellicarolo, oltre al centro visita del Parco del Frignano c’è anche il "Lago pesca sportiva Il Lido", un bel laghetto per la pesca delle trote alimentato dall’acqua dell’Ospitale. E il "lido vero e proprio", una spiaggia “fai da te” dove in un tratto la sabbia portata recentemente rimpiazza i ciottoli di fiume e rende l’ambiente più simile alle spiagge marine. Il paesaggio però – per fortuna – è decisamente alto-appenninico e anche la ressa della Riviera è inesistente,a parte i week-end più caldi dell’anno.
Certo l’acqua è un po’ freddina, specie sui due “confluentes” e in particolar modo sul Fellicarolo, che scende dritto dritto dal crinale tra Libro Aperto e Monte Cimone (v. Quota 2000 Cap. 3 e Cap. 11). E se in luglio e soprattutto in agosto, per effetto della canicola estiva, la temperatura dell’acqua è più sopportabile – anzi, direi corroborante e gradita vista la calura esterna – già in settembre si fa gelida.
Ne so qualcosa, visto che domenica 12 settembre 2010, memore di un bagno nel Fellicarolo risalente al luglio 2008, ho voluto sfidare le acque limpide e verdissime di questo torrente. Mi sono immerso in una briglia poco a monte della confluenza, come sempre con grande cautela: due bracciate fulminee nella bella pozza spumeggiante e via, fuori. Di nuovo un tuffo e ancora – dopo non più di cinque secondi – fuori di nuovo, con la testa in particolar modo che reclamava per il violento shock termico.
Buon per me che a valle della confluenza, l’acqua del Leo era sensibilmente più calda – o per meglio dire meno fredda… - e così, tra lo stupore dei pochi presenti, mi sono potuto rilassare e godere con calma un bel bagno con relativo idromassaggio grazie alla corrente, viva nonostante il mese di settembre venga detto dai nostri vecchi “seccafonti”. Ma si sa, l’alto Appennino non manca di stupire con le sue preziose risorse e riesce a dispensare acqua fresca e abbondante anche in pieno settembre.

 
Giovanni Mazzanti



Nessun commento:

Posta un commento

UN VIDEO dalla MONTAGNA: Giò e Max. Salicini sul Breithorn Occidentale (4165 m) 28/09/2014

Musica e Montagna: "LIGABUE"Mondovisione Tour - 13/09/2014, Stadio Dall'Ara, Bologna

Quota 2000 in TV!!!! Da è-TG-BOLOGNA del 15 luglio 2010...

VIDEO-TRIBUTO ALL'APPENNINO (by Mauro Penza and the staff of regione Emilia Romagna)